II domenica di Pasqua

II domenica di Pasqua

COSTRUTTORI DI COMUNIONE, CON CREATIVITA’ E TENACIA

Non sappiamo quanto si protrarrà questa situazione, quanto dovremmo rimanere a casa nostra. Mentre alcune attività produttive riprendono e sembra avvicinarsi una fase di maggior mobilità, è importante attivare tutte le risorse possibili perché la nostra comunità continui ad essere luogo di incontro con il Signore e di relazioni fraterne, prendendoci cura gli uni degli altri.

  • I ragazzi delle superiori, con d. Stefano e gli animatori, già da tempo, si incontrano su piattaforme digitali che consentono di partecipare a momenti di riflessione e scambio, analogamente a quanto avviene per la scuola. Abbiamo attivato nei giorni scorsi il primo incontro on line con le catechiste che coordinano i vari gruppi. Continueremo con altri soggetti. Invitiamo gli operatori pastorali, nei limiti delle possibilità, ad attrezzarsi, a capire come funziona il sistema, facendosi aiutare da figli e nipoti.
  • Invitiamo i ministri straordinari della comunione a fare, se possibile, qualche telefonata ad anziani e malati per assicurare vicinanza e per recitare insieme un’Avemaria. Se qualche anziano vuole parlare con i sacerdoti per un saluto, si possono contattare (telefonare in parrocchia). In caso di necessità, specie se qualcuno desidera l’Unzione degli Infermi, si può valutare la visita a casa da parte del sacerdote.
  • Le celebrazioni sono sempre sospese, ma chiesa parrocchiale e santuario rimangono aperti. La frequentazione è possibile per tutti coloro che abitano nei pressi, come è possibile fare una visita, quando si va al lavoro, a fare la spesa o quando si esce per necessità. All’interno è necessario mantenere misure e distanze di sicurezza. Gli ambienti vengono regolarmente disinfettati ed è a disposizione l’igienizzante per le mani. A volte, alcuni minuti in chiesa, possono essere un aiuto per ritrovare il contatto con il Signore, la speranza e la pace nel cuore.
  • La parrocchia continua a mantenere aperto lo sportello Caritas al sabato mattina. Vi sono misure di sostegno alle famiglie, attivate dall’Ente pubblico, ma vi sono anche casi che, per urgenza, delicatezza o complessità, hanno bisogno di una risposta immediata. Stiamo cercando di dare una mano a qualcuno con l’aiuto di qualche offerta, con il carrello solidale di alcuni negozi (carrello Dipiù arriva direttamente in parrocchia), con i fondi dell’8permille, inviati alle parrocchie dalla diocesi. Si stanno profilando nuove emergenze rispetto alle quali sono importanti attenzione, vicinanza ma anche prudenza e discrezione. Per non ferire, per non catalogare.
  • E ricordare di custodire chi ci è affidato. Chi in parrocchia ha responsabilità educative, catechistiche, organizzative, pastorali non dimentichi di attivare contatti e risorse. La comunità è nelle sue relazioni: una catechista o un animatore che chiamano i ragazzi, un gruppo famiglie che si riunisce su Zoom, un oratorio che mantiene qualche contatto sono segno di una parrocchia che ha già sconfitto il virus. Almeno quello della solitudine e dell’indifferenza.

Don Gerardo Giacometti

il Castelliere: link


Domenica 19/04/2020, alle 10:30, Celebrazione Eucaristica in Diretta Streaming sul profilo Facebook di don Gerardo Giacometti dal Santuario della Crocetta (Castello di Godego).

Se non riesci a visualizzare la diretta, clicca qua


nuove schede per la preghiera personale o in famiglia

L’Ufficio liturgico diocesano e la pastorale giovanile diocesana, hanno predisposto delle nuove schede – che si possono scaricare e stampare – a supporto della preghiera in famiglia, che potrebbe così riscoprire il suo volto di “chiesa domestica”, o della preghiera personale.

  • Seconda domenica di Pasqua – sussidio per giovani: download
  • Seconda domenica di Pasqua – sussidio per preghiera personale di famiglia: download
  • Seconda domenica di Pasqua – sussidio per preghiera personale in famiglia con bambini: download

Messe del Vescovo di Treviso in televisione

Oggi, 19 aprile 2020, il Vescovo celebra alle 9.30 dal Battistero della Cattedrale. Messa trasmessa anche da Antenna 3 e Rete Veneta.

Diretta Streaming

Condividi su:   Facebook Twitter Google
18 aprile 2020, don Gerardo Giacometti